Politiche ambientali

Buffalo Technology riconosce l'importanza della salvaguardia dell'ambiente, a garanzia di un mondo
migliore e sano per le generazioni future. Pertanto, siamo costantemente impegnati a rispettare i
severi standard ambientali e nella ricerca proattiva di soluzioni a problematiche ambientali. Grazie alla
perfetta combinazione tra tecnologie innovative e decisioni aziendali nel pieno rispetto dell’ambiente in
ogni passaggio del ciclo di vita del prodotto, sono numerosi gli obiettivi che si stanno raggiungendo. I
nostri sforzi sono mirati in particolare alla riduzione dell'impatto ambientale tramite il raggiungimento
della conformità a tutte le normative applicabili in ogni paese.

Imballaggio e rifiuti
dell’imballaggio

Direttiva Imballaggi e rifiuti
d’imballaggio (94/62/EC)







Nel dicembre del 1994, l’Unione Europea ha istituito una direttiva sugli Imballaggi e rifiuti d’imballaggio. La Direttiva denominata Imballaggi e rifiuti d’imballaggio ha lo scopo di ottimizzare le varie normative nazionali per prevenire o ridurre l'impatto del confezionamento e/o dello smaltimento delle confezioni di prodotti sull'ambiente. Include soluzioni alternative alla dispersione nell'ambiente delle confezioni, ovvero suggerimenti per il riciclaggio o il riutilizzo delle confezioni stesse. Ogni stato membro è obbligato ad adottare le misure per soddisfare i requisiti richiesti dalla Direttiva sull’imballaggio.

Per soddisfare i requisiti legislativi, produttivi, di importazione e distribuzione è necessario:

  1. Sviluppare e implementare i propri piani per il ritiro degli imballagi dei prodotti; oppure
  2. Affiancarsi ad associazioni senza scopo di lucro, come il programma Green Dot, create per organizzare la raccolta, lo stoccaggio e il riciclo delle confezioni dei prodotti. Green Dot è attualmente il programma di riferimento dei 21 paesi dell’Unione per il ritiro degli imballaggi usati.

Il sistema Green Dot è l’unica iniziativa che cerca di fornire una copertura generale nell’area dell’Unione Europea per recuperare i rifiuti degli imballaggi al posto delle aziende produttrici. Partecipando al programma Green Dot, i produttori sono esenti dall’obbligo di recuperare i propri rifiuti degli imballaggi.
Buffalo Technology è impegnata nel rispettare tale procedura, essendo registrata al programma Geen Dot in tutti i paesi dove esporta i propri prodotti e nel pagamento delle tariffe richieste in base al contratto di licenza.


RoHS

Direttiva RoHS (2011/65/EU)





Tale direttiva indica le restrizioni da applicare all'utilizzo di determinate sostanze dannose per la realizzazione di apparecchiature elettriche ed elettroniche. La Direttiva proibisce l'immissione sul mercato europeo di nuove apparecchiature che contengano livelli superiori alla norma delle seguenti sostanze:

  • Piombo
  • Cadmio
  • Mercurio
  • Cromo esavalente
  • Bifenili polibromurati (PBB) ritardanti di fiamma
  • Difenili polibromurati (PBDE) ritardanti di fiamma

La direttiva e i regolamenti sono entrati in vigore il primo luglio 2006 ed è stato aggiornato il 2 gennaio 2013.
Tutti i prodotti che Buffalo European distribuisce sono conformi alla Direttiva europea RoHS.


WEEE

Direttiva WEEE (2002/96/EC)












La direttiva WEEE (Waste Electrical and Electronic Equipment) viene applicata alle aziende che producono, vendono, distribuiscono, riciclano o in qualche modo trattano apparecchiature elettriche o elettroniche e ai clienti nell'ambito dell'Unione Europea. Gli obiettivi della direttiva sono:

  1. Prevenire lo spreco di apparecchiature elettriche ed elettroniche e promuovere il riutilizzo, il riciclo e il ripristino di questi rifiuti
  2. Migliorare le prestazioni ambientali di tutti gli operatori coinvolti nel ciclo della vita delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, ad esempio, i produttori, distributori, consumatori e, in particolare, gli operatori direttamenti coinvolti nel trattamento di tali rifiuti.

La direttiva richiede procedure (riguardo produttori, distributori e venditori) per:

Assicurare ai consumatori che le apparecchiature elettriche ed elettroniche importate nella Comunità Europea possiedano il logo di riciclaggio.
Conformità con i regolamenti della direttiva WEEE dell’autorità competente per ogni stato membro.
Partecipare a un programma di recupero e riciclo.
Dal 31 dicembre 2006, i produttori saranno obbligati a rispettare una serie di requisiti sul recupero e riciclaggio.

L'impegno di Buffalo Technology Inc. in questa direzione, si concretizza in una stretta collaborazione con fornitori, distributori, partner e clienti per garantire la conformità alla Direttiva WEEE.

Numero di registrazione WEEE

WEEE Irlanda
Numero di registrazione WEEE:
BUF100

Regno Unito
Numero di registrazione WEEE:
WEE/DJ0065TW

Olanda
Midl BV affidato a Buffalo



Partecipazione al programma di
riciclaggio

PaeseProgramma
IrlandaWEEE Irlanda >
Regno UnitoRegno Unito
trasformazione >
OlandaICT Milieu >

REACH

REACH (1907/2006)








REACH è il nome di un regolamento dell'Unione Europea relativo alla registrazione, valutazione, autorizzazione e limitazione nell'uso dei prodotti chimici per semplificare e migliorare la precedente legislazione riguardo i prodotti chimici in ingresso o già presenti nell’Unione Europea. Il regolamento REACH attribuisce enormi responsabilità al settore nella gestione dei possibili rischi per la salute e l’ambiente.
Per prima cosa il regolamento REACH viene applicato a tutti i tipi di prodotti chimici, non solo quelli industriali ma anche quelli di uso quotidiano come, ad esempio, quelli utilizzati per le pulizie, vernici, vestiti e forniture per applicazioni elettriche.

Gli scopi del regolamento REACH sono molteplici e includono:

Fornire un alto livello di protezione dall’uso dei prodotti chimici per la salute pubblica e per l’ambiente.
Responsabilizzare gli operatori del settore dei prodotti chimici (produttori e importatori responsabili della comprensione e gestione dei rischi derivati del loro uso).
Garantire la libera circolazione delle sostanze all’interno dell’Unione Europea.
Rafforzare l’innovazione e la competitività nel settore chimico all’interno dell’Unione Europea.

Il regolamento REACH è entrato in vigore il primo luglio del 2007 sostituendo le precedenti normative europee con un unico sistema legislativo.

Per un elenco completo di prodotti conformi al regolamento REACH, fare clic qui >